Durata batteria, iPhone 4S vs. Android: il risultato è sorprendente !

Il consumo di batteria degli smartphone è, per così dire, drammatico, dal “terrificante” HTC Thunderbolt al “tollerabile” iPhone 4 la carica di uno smartphone non può durare più di due giorni con un uso moderato. Utilizzare le nuove caratteristiche degli smartphone necessita quindi del compromesso di doverlo necessariamente ricaricare (troppo) spesso…

La cosa desolante di questo scenario è, però, che proprio l’uso delle funzioni che rendono “smart” il telefono impatta maggiormente sul consumo: trasformare un telefono “intelligente” in un telefono che non può fare WiFi , 3G, GPS o scattare foto o riprodurre filmati non può essere la soluzione. Ed è quantomeno frustrante che i produttori di smartphone – specialmente quelli Android – continuino ad aumentare la potenza di elaborazione senza preoccuparsi realmente di ottimizzare i processori in modo che siano più efficienti ed aumentino la durata della batteria.

PC World ha pubblicato ieri un post in cui confronta la durata della batteria dell’iPhone 4S con altri smartphone, come il Touch 4G Epic, DROID Bionic e Thunderbolt. Hanno testato la durata della batteria dei telefoni riproducendo in loop un video a 720p, con il display regolato alla massima luminosità e a volume abbastanza forte, fino alla completa scarica della batteria. I risultati sono stati in realtà sorprendenti. Ci saremmo aspettati che l’iPhone 4S – nonostante tutti i suoi problemi di consumo di batteria – fosse al top della gamma, considerando che gli smartphone Android in generale non hanno una buona durata della batteria, ma a quanto pare è arrivato solo al terzo posto, 6 ore e 14 minuti contro le 7 ore e 22 minuti del Touch Epic 4G:

PC World effettuerà nuovamente i test dopo il rilascio di iOS 5.0.1 – la release che dovrebbe risolvere il problema di consumo della batteria del iPhone 4S – e dopo il lancio, nei prossimi giorni, di Galaxy Nexus e Motorola DROID RAZR. Il loro prossimo test comprenderà anche terminali Windows Phone 7, che potrebbero dare buoni risultati grazie ad hardware/software ottimizzato.

Concludendo è abbastanza facile a lamentarsi della breve durata delle batterie degli smartphone, ma bisogna sempre ricordarsi che questi dispositivi sono in qualche modo dei computer che stanno nel palmo di una mano e che ci consentono di fare praticamente tutto ciò che fino a ieri potevamo fare solo con un laptop / desktop !

Fonte: redmondpie.com

Questa voce è stata pubblicata in Android, Apple, Notizie, Tecnologia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.