iPhone 4s – Cinque nuovi plugin per Siri

La settimana scorsa vi avevamo presentato il lavoro di plamoni, lo sviluppatore che è riuscito a sbloccare Siri ed a consentire l’integrazione di applicazioni di terze parti. Qualche giorno fa vi abbiamo parlato delle prime due integrazioni realizzate utilizzando il “Siri Proxy“, che consentono di sfogliare o ricercare del testo di un pdf e di accendere o spegnere l’auto, il tutto solo con la voce.

Ora altri cinque nuovi plugin hanno già visto la luce e, ribadiamo, la cosa più interessante è che per utilizzarli non è necesario effettuare il jailbreakdell’iPhone 4S. Tutto quello che serve è effettuare il processo di installazione del software sul vostro computer, 10 passi non proprio banali che vi consentiranno di configurare il proxy ed il fake del DNS di guzzoni.apple.com (i server ufficiali di Siri) e vi permetteranno di utilizzare comandi vocali personalizzati eseguiti da Siri sugli apparati connessi alla vostra rete WiFi.

Vediamoli in dettaglio:

Il primo plugin permette di inviare messaggi di testo utilizzando Google Voice. Il secondo consente il Wake On LAN: potrete “svegliare” il vostro computer chiedendolo a Siri. Il terzo plugin permette di lanciare iTunes, riprodurre/arrestare la musica, passare al brano successivo ed aumentare/diminuire il volume. Il quarto permette di lanciare o chiudere qualsiasi programma sul desktop, oltre che a minimizzare ogni finestra.

L’ultimo (ma non meno interessante) plugin realizzato in questi giorni permette all’utente di controllare la propria camera/casa utilizzando Siri. Si, avete capito bene, il “Room Controller Plugin” per Siri consente il controllo diversi apparati via comandi vocali. Nel video realizzato dallo sviluppatore (riportato di seguito) Siri è utilizzato per chiudere le tende, accendere il ventilatore, spegnere la luce principale della stanza e spegnere la luce della scrivania.

Questa voce è stata pubblicata in Apple, Notizie, Tecnologia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.