Le vendite di terminali abilitati NFC hanno raggiunto quota 30 milioni nel 2011 [News]

Secondo i risultati di una nuova ricerca di Berg Insight le vendite globali di cellulari dotati di Near Field Communication (NFC) è aumentato di dieci volte nel 2011 raggiungendo i 30 milioni di unità. La crescita ad un tasso annuale composto (CAGR) del 87,8 % fa prevedere che le vendite raggiungeranno i 700 milioni di unità nel 2016. L’aumento globale del tasso di adozione di terminali “smartphone” da parte dgli utenti sta anche guidando l’aumento della diffusione di altre tecnologie di connettività tra cui GPS, Bluetooth e WLAN. Queste tecnologie sono già disponibili su tutti gli smartphone di fascia alta e sulla maggior parte di quelli di fascia media e low-end. La diminuzione dei costi consentirà anche una loro più ampia difusione nel segmento “featurephone”, terminali le cui funzionalità stanno rapidamente raggiungendo quelle degli smartphone.

Il tasso di diffusione del GPS in terminali GSM / WCDMA / LTE ha raggiunto il 31 % nel 2011 ed è cresciuta al 38 % per gli standard di interfaccia “all air”. Gli acquisti di telefoni “WLAN enabled” sono più o meno raddoppiati ogni anno negli ultimi quattro anni ed il tasso è aumentato al 33 % nel 2011. La connettività WLAN (es. WIFI) permette agli utenti di fruire di tutta una serie di servizi, compresi ad esempio quelli di navigazione evitando di scaricare dati da reti mobili sempre più congestionate, quelli di sincronizzazione e di navigazione indoor. Secondo André Malm, Senior Analyst di Berg Insight, “sistemi affidabili di navigazione indoor necessitano di tecnologie di localizzazione ibride che uniscono le misurazioni di segnale da sistemi satellitari, come il GPS e GLONASS, con quelle di reti cellulari e WLAN, insieme ai dati provenienti da sensori quali accelerometri, giroscopi, bussole e altimetri”. Egli ha anche aggiunto che tarature periodiche dei segnali di rete wireless e satellitari sono necessarie per compensare la scarsa accuratezza dei dati e dei vari sensori a basso costo utilizzati nei telefoni di oggi.

La tecnologia NFC per la comunicazione wireless point-to-point a corto raggio ha visto una svolta nel 2011 quando diversi produttori leader di cellulari hanno commercializzato più di 40 telefoni NFC-enabled. La tecnoligia NFC può essere utilizzata per numerose applicazioni, come ad esempio l’accoppiamento di dispositivi per stabilire connessioni Bluetooth o WLAN, lo scambio di informazioni, la biglietteria elettronica ed i pagamenti sicuri in modalità contactless. “Anche se ci vorrà del tempo prima che tutti gli attori interessati concordino sui modelli di business per le reti di pagamento, altri casi d’uso, come la lettura di tag ed il facile accoppiamento dei dispositivi, potrebbero spingere i produttori di cellulari ad integrare NFC nei dispositivi di fascia media e high-end già oggi”, ha concluso Malm.

Questa voce è stata pubblicata in Notizie, Tecnologia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.