Confronto: Siri su iPhone 4S vs. S-Voice su Samsung Galaxy S III [Video]

Su The Verge è stato recentemente pubblicato un interessante video con il confronto tra “S-Voice” (della Vlingo), eseguito sul nuovo Samsung Galaxy S III, e Siri, su iPhone 4S. A parte l’impressionante somiglianza tra le interfacce utente e le risposte predefinite dei due software la prima cosa che salta agli occhi è che Siri sembra essere molto più veloce di S-Voice.

Alla domanda “Chi è il Presidente della Francia ?” Siri risponde rapidamente di effettuare una ricerca sul web, mentre S-Voice impiega più tempo, ma fornisce la risposta corretta. Comunque, nella maggior parte dei casi, sia Siri che S-Voice richiedono di effettuare una ricerca sul web per le stesse domande. Potrete anche verificare dal video che S-Voice tiene il confronto con Siri quando si tratta di inserire degli appuntamenti, ma entrambi hanno qualche problema nel riconoscere varie richieste.

“S-Voice confonde spesso le parole mentre si fanno delle domande, anche se sembra funzionare meglio quando gli si richiede di creare un nuovo appuntamento o una nuova sveglia. Può anche essere utilizzato come meccanismo di sblocco del telefono una volta che si è registrata una frase chiave. Questa opzione si aggiunge al riconoscimento del viso, nativo su Android 4.0 … ma spesso si rimane bloccati nel ripetere “Ciao !” senza che il telefono dia segno alcuno di averci riconosciuto.”

Anche se non sono noti tutti i dettagli sul funzionamento di S-Voice sappiamo comunque che utilizza la tecnologia di riconoscimento vocale della Vlingo, la stessa del Voice Commander presente su Galaxy S II. Ma lo scorso Dicembre la Nuance ha acquisito la Vlingo, e non è un segreto che la Apple utilizza attualmente Nuance per il riconoscimento vocale in Siri. Norman Winarsky, co-fondatore di Siri, ha anche confermato che Siri utilizzava originariamente Vlingo, ma che Nuance è attualmente la migliore piattaforma di riconoscimento e sintesi vocale. Ed ha anche aggiunto che la Apple potrebbe sostituire Nuance appena una soluzione migliore fosse disponibile.

 

Questa voce è stata pubblicata in Android, Apple, Notizie, Tecnologia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.