Il tool Evasi0n non sarà utilizzabile per il jailbreak di iOS 6.1.3 [NEWS]

ios613Questa volta la Apple è stata più lenta del solito nel seguire i suoi standard ed intervenire per correggere gli exploit utilizzati da Evasi0n. Infatti questo tool rilasciato per la prima volta all’inizio di febbario oltre ad essere stato il più popolare in assoluto, con più di 14 milioni di dispositivi con iOS 6.x attivi su Cydia, ha “resistito” all’uscita di ben due versioni di firmware da parte di Apple, la 6.1.1 e la 6.1.2 rilasciate per correggere una serie di bug presenti nella versione 6.1. Ora però, come apprendiamo da Forbes, la Apple sta lavorando alla versione 6.1.3 di IOS in cui verranno certamente corretti tutti o parte degli exploit su cui Evasi0n basa la sua magia.

Infatti David Wang – meglio noto alla comunità dei jaibreakers come Planetbeing – ha confermato che la beta 2 di iOS 6.1.3 rilasciata da Apple nei giorni scorsi  corregge almeno uno degli exploit utilizzati dal team Evad3rs nel loro tool di jailbreak, e questo fatto decreta ufficialmente che Evasi0n non potrà più essere utilizzato sui dispositivi agiornati alla versione 6.1.3 di iOS.

Suggeriamo quindi a tutti coloro che volessero mantenere il jailbreak sui loro dispositivi di non procedere all’aggiornamento alla versione 6.1.3 di iOS (quando sarà resa pubblicamente disponibile). A quelli che invece volessero procedere con il jailbreak suggeriamo di aggiornare al più presto i loro dispositivi alla versione 6.1.2 di iOS, prima del rilascio ufficiale della 6.1.3, visto che una volta effettuato un aggiornamento non è possibile, almeno per i dispositivi più recenti, tornare indietro. Come sempre potete trovare i link per il download dei firmware Apple e del tool Evasi0n nella nostra pagina dei download. Qui invece potete trovare informazioni sull’ultima versione del tool ed un link ad una sintetica guida su come effettuare il jailbreak.

L’exploit corretto da Apple fa parte delle funzionalità di configurazione della Time Zone, ed anche se Planetbeing sta ancora effettuando alcuni test conclusivi sembra purtroppo confermato “l’effetto domino” che tale fix ha sul funzionamento complessivo del tool. Per usare le sue parole:

“If one of the vulnerabilities doesn’t work, evasi0n doesn’t work. . . We could replace that part with a different vulnerability, but [Apple] will probably fix most if not all of the bugs we’ve used when 6.1.3 comes out.”

Ma visti i millioni di iPhone, iPad e iPod touch su cui è stato possibile effettuare il jailbreak utilizzando Evasi0n sin dalla sua prima versione 1.0 possiamo sicuramente aspettare un po’ prima di iniziare a lamentarci per questa notizia, anche perchè – sempre secondo Planetbeing – ci dovrebbe volere ancora un mese prima del rilascio ufficiale di iOS 6.1.3.

Questa voce è stata pubblicata in Apple, Notizie, Tecnologia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.