OS X HackStore: Tweaks ed applicazioni per il Mac che non troverete sul Mac App Store [News – Link]

Andrey Fedotov ha concretizzato il suo progetto di realizzare uno store per il Mac in cui offrire una accurata selezione di applicazioni e tweaks che altrimenti non sarebbero disponibili per il pubblico vista la riluttanza della Apple a consentire agli sviluppatori di pubblicare certe cose sul Mac App Store: nasce quindi HackStore, già disponibile per il download dal sito ufficiale.

L’apertura di un App Store “non ufficiale” di applicazioni ed estensioni per il Mac sta già generando molto interesse, andiamo quindi a vedere com’è fatto questo software che possiamo definire “ciò che il Mac ha di più simile a Cydia”.

Il motto del HackStore è “No piracy apps here, forever and ever“ (qui mai e poi mai applicazioni pirata), approccio che senza dubbio condividiamo tutti. La navigazione e l’aspetto grafico di HackStore è una copia del Mac App Store, in alto si trovano le icone delle singole categorie e dei featured packages. Nella barra di navigazione trovate anche una sezione con informazioni sul programma stesso e sui suoi aggiornamenti, incluse le nuove funzionalità disponibili. E’ anche presente una search bar da utilizzare secondo le proprie necessità.

La main view iniziale di HackStore ci presenta una griglia delle applicazioni nuove ed in evidenza, con le icone delle app ed un link per il download diretto del relativo file zip sul vostro Mac. Sulla destra un’area in cui creare o accedere al proprio account su HackStore.

Cambiando pagina utilizzando i tab in alto vengono caricate nella main view le categorie ed i nuovi upload, mentre un banner pubblicitario consente allo sviluppatore di recuperare i costi di sviluppo. In sintesi HackStore è veramente simile al Mac App Store ufficiale sia  in termini di usabilità che di navigazione, il che dovrebbe consentire un semplice ed immediato utilizzo da parte degli utenti.

La risposta del sistema è rapida, creare un account è facile ed all’acceso tutto fila liscio. E’ poi particolarmente efficace il look delle categorie, invita l’utente a fare un giro delle differenti sezioni e dare uno sguardo.

Una delle poche cose da migliorare è l’assenza di screenshot nelle pagine informative delle varie app o tweak. E spesso il solo testo non basta per descrivere le reali caratteristiche di una app.

Hackstore è disponibile per il download direttamente dal sito dello sviluppatore.

Questa voce è stata pubblicata in Apple, Notizie, Tecnologia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.